Il nostro B&B si trova a Cremolino (Chërmolin in piemontese, Chermoìn in ligure) è un comune italiano della provincia di Alessandria, nell'Alto Monferrato. 

Il giorno 1 giugno 2006 è stato presentato ufficialmente a Parigi, dalla delegazione costituita dalla Provincia di Asti, Provincia di Alessandria e Provincia di Cuneo, il dossier di candidatura per includere il territorio del Monferrato, assieme a quello delle Langhe, del Roero e della Valtellina, nella lista del Patrimonio Mondiale dell'umanità dell'UNESCO. 

Il giorno 22 giugno 2014, durante la 38ª sessione del comitato UNESCO a Doha, è stato ufficialmente incluso, assieme a Langhe e Roero, nella lista dei beni UNESCO World Heritage.

 

 

Storia

Citato come Cremenna in un documento del secolo X, passò sotto il dominio dei Signori del Bosco.

Intorno al 1240, in seguito a matrimonio, cominciò la signoria dei Malaspina, che durò per due secoli, nell'ambito del marchesato del Monferrato.

Oggetto di mire espansionistiche dei Savoia, proclamò la sua fedeltà al Monferrato. Successivamente passò alle casate genovesi dei Sauli, dei Centurioni, dei Doria e, infine, dei Serra fino al 1708, anno in cui tutto il Monferrato divenne parte del Ducato di Savoia.

 

Luoghi di interesse  

Domina il paese il castello, sorto all'inizio del secolo XIV ad opera di Tommaso Malaspina, che vi si trasferì lasciando la sua residenza di Molare.

Si ritiene che una precedente costruzione in loco risalga all'XI secolo, anche se la prima citazione ufficiale è in un documento del 1316.

Il castello passò poi nel XVI secolo alle famiglie genovesi dei Sauli e dei Centurione; fu anche feudo dei Doria.

Nel XVIII secolo divenne di proprietà dei genovesi Serra. L'antico borgo racchiude il maniero, che è inserito nel sistema dei "Castelli Aperti" del Basso Piemonte. Intorno al nucleo storico è visibile, pressoché intatta, la seconda cerchia di mura fatta costruire nel XV secolo 1460 da Isnardo Malaspina. Meta di pellegrinaggi è il Santuario della Bruceta, sorto nel secolo IX.

Prende il nome dal dipinto della Madonna su pietra in esso conservato e miracolosamente scampato all'incendio che distrusse la cappella preesistente. Nel 1918, Papa Benedetto XV concesse per questa chiesa l'indulgenza plenaria.

La stazione ferroviaria più comoda per arrivarvi non è quella denominata Prasco-Cremolino, ma quella di Ovada, altrettanto distante, ma molto più servita.

 

Manifestazioni e ricorrenze 

- 1º maggio: Festa delle frittelle, nel borgo medievale ; 

- fine maggio: Camminata gastronomica ;

- 2 giugno: Le veterane nell'antico borgo (auto storiche);

- 2º week-end di luglio: Sagra delle tagliatelle ;

- 3º week-end di luglio: Sagra del pesce (festa del tamburello) ;

- fine luglio : Sagra del pesce ;

- fine luglio - inizio agosto: Sagra delle acciughe fritte ;

- luglio - agosto: Teatro e musica nell'antico borgo ;

- fine agosto : Cremolino in notturna .

Consigliato !!!

Avete avuto una meravigliosa idea... Consiglieró il vostro stupendo B&B a tutti!!! E x iniziare vi faccio un grosso in bocca al lupo.

Monica Nuvoli

Idea stupenda

Avete avuto una stupenda idea abbiamo avuto la possibilità di passare qualche ora nel vostro casale meraviglioso e poi voi siete persone eccezionali complimenti lo consiglieró sicuramente

Futura Vinci

Eccezionale !!

Veramente unico un bellissimo beb immerso nella natura, eccezzionale

Alessandro Leardi

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.